L’Ambasciatore con “Leaders for Peace”

Ambasciata d'Italia Santa SedeROMA – La campagna di “Rondine Cittadella della Pace”

Si è svolta nel chiostro di Palazzo Borromeo, nel pieno rispetto delle misure anti-Covid, la presentazione della campagna globale Leaders for Peace dei giovani dell’associazione Rondine Cittadella della Pace al Corpo diplomatico accreditato presso la Santa Sede. L’incontro, moderato da Patricia Thomas, giornalista corrispondente e produttrice dell’Associated Press Television News, è stato aperto dall’Ambasciatore Pietro Sebastiani, il quale ha ricordato che l’Italia sostiene appieno, come prima firmataria, la campagna Leaders for Peace dell’associazione Rondine, che si inserisce tra i temi prioritari del mandato dell’Italia nel Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite e che va nella direzione di società aperte, tolleranti e inclusive grazie all’adozione di una particolare metodologia volta alla trasformazione creativa dei conflitti. A seguire, è intervenuto Franco Vaccari, Fondatore e Presidente dell’associazione Rondine Cittadella della Pace, il quale ha rivolto al Corpo diplomatico l’invito a visitare la Cittadella della Pace di Rondine il prossimo 9 luglio e a partecipare ad una tavola rotonda con i giovani dell’associazione. Particolarmente sentita è stata la partecipazione da parte vaticana. Monsignor Mirosław S. Wachowski, Sottosegretario della Sezione per i Rapporti con gli Stati della Santa Sede, nel ricordare il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri – il quale decise, secondo Mons. Wachowski, di scrivere la Divina Commedia per pensare ad un nuovo percorso di pace, come i giovani di Rondine – ha confermato il sostegno del Santo Padre e della Santa Sede alla campagna Leaders for Peace. Monsignor Stefano Russo, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana, nel ringraziare Rondine per il suo impegno nel promuovere opere di pace, si è in particolare soffermato sul Progetto “Mediterraneo Frontiera di Pace” promosso dalla Cei nelle giornate di Bari a febbraio 2020 e sviluppato da Rondine con Caritas Italiana. Sostegno alla campagna di Rondine è stato espresso anche da George Poulides, Ambasciatore di Cipro e Decano del Corpo Diplomatico presso la Santa Sede, e da Federico Zamora Cordero, Ambasciatore di Costa Rica presso la Santa Sede: entrambi hanno rivolto un appello agli altri membri del Corpo Diplomatico affinché i loro Paesi di appartenenza sottoscrivano la campagna Leaders for Peace. Infine, Stefania Mancini, Vice Presidente di Fondation Assistance Internationale (FAI), la fondazione che ha sostenuto lo sviluppo di Rondine e la campagna Leaders for Peace, ha sottolineato l’importanza della “diplomazia del fare pace”.